Drago Natale e le gemelle Alfò

Famiglia in cui vai usanze che trovi (parte seconda)3 min read

Tempo di lettura circa 4 min.

Famiglia in cui vai usanze che trovi.
Continuiamo il nostro viaggio nelle tradizioni di una dragofamiglia, i Casteldrake, e di una famiglia di duepiedi, gli Alfò.
Abbiamo visto cosa rappresenta il Natale per le due famiglie.
Abbiamo conosciuto Drago Natale.
Dragalberosuperalbero di Natale sono stati allestiti.
Possiamo quindi procedere…

I dragobiscotti e…

Cook quando ci sono le feste non riesce a trattenersi: impasta, modella, inforna e sforna.
La cucina non ha sosta e si riempie di draghi biscottati di ogni forma e dimensione che vengono appesi per tutta il castello.
Raramente durano fino al giorno in cui Natale arriverà…
Per fortuna Reg ne tiene sempre da parte un paio per la colazione che lasciamo a Drago Natale, accanto al camino…
Volare tutta la notte mette appetito per cui gradisce sempre qualcosa da sgranocchiare.
I dragobiscotti natalizi
I dragobiscotti natalizi

… i biscottini zuccherini di casa Alfò

Annie e Balù invece cosa preparano?

A Natale abbiamo una tradizione: facciamo biscotti per tutta la famiglia e per babbo Natale.
Mamma mette le canzoni tradizionali, un buffo grambiulino rosso ed inizia ad impastare.
Anche a noi piace aiutarla e come dei cuochi professionisti indossiamo due cappellini da chef con scritti i nostri nomi. Usiamo gli stampini, lecchiamo la ciotola dell’impasto (mmmh che buona) ma soprattutto li decoriamo dopo la cottura con zuccherini colorati.. Io scelgo sempre quelli Fussia sono troppo belli!
Cosa facciamo ancora? Ma certo, il presepe… o quasi!

Il quasi presepe dei Casteldrake…

Noi draghi non usiamo fare il presepe, come lo intendete voi. Ma mamma, ogni anno, prepara dei quadri in terracotta che ritraggono un episodio successo nell’anno trascorso e che la famiglia non intende dimenticare.
Nella terracotta fissiamo i ricordi più belli
Nella terracotta fissiamo i ricordi più belli

Quest’anno nel nostro quadro ci sono tanti duepiedi: l’amicizia tra uomini e draghi è sicuramente qualcosa che non va dimenticata!

Berto, però, è abilissimo coi presepi e l’anno scorso ha intagliato nel legno tutti i Casteldrake… Chi è Berto? Ah, già, non tutti lo conoscono… E’ un simpatico vecchietto che Reg ha conosciuto nel bosco e che, ormai, è diventato parte della nostra famiglia. Se volete la storia completa, la potete leggere ne “La famiglia Casteldrake”.
Dicevo? Ah la mia famiglia intagliata nel legno… Possiamo chiamarlo un Dragopresepe?
Il nostro dragopresepe
Il nostro Dragopresepe

… e il presepe fantasioso di Annie e Balù

Ma vediamo dagli Alfò come si fa un presepe quasi tradizionale.

Per una fortuita coincidenza, la notte tra il 24 e il 25 Dicembre non arriva solo Babbo Natale ma è anche il compleanno di Gesù; noi siamo una famiglia cattolica e dunque ci piace festeggiare anche il suo compleanno. Abbiamo delle bellissime statuine, fatte di carta da me e Annie con la maestra, e un carillon con la Sacra famiglia che ci piace ascoltare milioni di volte.

La sera prima di dormire diciamo ” Vieni Vieni Gesù Bambino, Vieni Vieni nel mio cuoricino” perché magari ci aiuta a fare le brave, a non rubare le caramelle dal Superalbero di Natale e, magari, a ricevere un regalino in più!

Le dragofiabe di Natale…

In questi giorni in cui possiamo fare un po’ più tardi perchè la mattina non si va a scuola, prima di addormentarci, mamma ci raggruppa davanti al camino e ci racconta favole bellissime che ci fanno fare sogni fantastici… Naturalmente storie di draghi! Ci penserà Will a segnalarvele!

Le dragofiabe natalizie si raccontano davanti al camino
Le dragofiabe natalizie si raccontano davanti al camino

… e le fiabe coccolose di mamma Susanna

Anche ad Alfò Palace si racconta…

Delle Fiabe di Natale, voglio parlare io perché Balù non le sa bene… Io si invece! So anche raccontarle!!! Mi piacciono tanto tutte le fiabe, ma quelle di Natale sono speciali, sono piene di amore e di gioia.
Mamma, poi, sul lettino ci ha messo delle lucine bellissime che fanno atmosfera a che ci rilassano molto; se al tutto aggiungete un bel biberon pieno di latte e un cucchiaino di cioccolata… taaac, una super nanna è assicurata!

(Mi fermo qui ma ci sarà una terza e ultima parte di questo post…)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *